Qualità VS Quantità dei fan

Potrebbe essere una specie di promozione tendente al suicidio, invece è pura genialità di marketing.

La grande multinazionale degli hamburger ha voluto aumentare il tasso d’engagement nella propria comunità di fan su Facebook, a costo d’abbassare notevolmente il numero dei fan stessi. Per la serie: pochi ma buoni.

Una promozione che ha dello straordinario, basata sul semplice assunto che non conta avere milioni di fan, ma pochi e molto fedeli alla marca.

Burger King Norvegia ha capito che tramite le analisi fatte sui Social Networks, molti dei loro Fan non lo erano veramente, allora ha deciso di metterli alla prova.

Il risultato è stato perdere circa 30.000 fan, ma gli 8.000 che sono rimasti fedeli hanno un tasso d’engagement elevatissimo e adesso sono ancora più contenti di prima.

E voi che ne pensate? Meglio la qualità o la quantità dei vostri fan?

 

 

Fonte: Marketing Directo